Una nuova normativa regola le società cooperative

Il 31 gennaio 1992 viene promulgata la legge n. 59, “Nuove norme in materia di società cooperative”- pubblicata sul Supplemento ordinario della Gazzetta ufficiale del 7 febbraio 1992, n. 31 – apporta innovazioni interessanti alla precedente normativa sulle cooperative sociali. Cambiano le regole di tutela dei diritti dei soci di esaminare il libro delle adunanze e delle deliberazioni del consiglio di amministrazione e il libro delle adunanze e delle deliberazioni del comitato esecutivo, se questo esiste. Ridefinita anche  la normativa relativa alla distribuzione degli utili. Sono introdotte delle regole più pressanti relative all’assoggettamento ad ispezione ordinaria annuale per le società cooperative e i loro consorzi che abbiano un fatturato superiore a trenta miliardi di lire, mentre limiti ancor più stringenti sono stabiliti per quelle società cooperative e i loro consorzi che abbiano un fatturato superiore a ottanta miliardi di lire. In caso di irregolare funzionamento delle società cooperative, l’autorità governativa può revocare gli amministratori e i sindaci e affidare la gestione della società a un commissario governativo, determinandone i poteri e la durata.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply