170 anni fa nasce il pittore impressionista Gustave Caillebotte

Il 19 agosto 1848 nasce a Parigi (Francia) Gustave Caillebotte, pittore amico degli impressionisti: raccolglie una vasta collezione delle loro opere che, alla morte, lascia allo stato. Erede di un notevole patrimonio, decide di dedicarsi alla pittura, avendo come maestro Bonnat. Gli è congeniale un realismo sobrio: realizza così dipinti con sguardi moderni e disincantati su strade parigine, interni di locali, episodi di vita operaia ma anche scorci di città, colti rapidamente da dietro una finestra. Tramite Monet è invitato nel 1874 a far parte del gruppo degli impressionisti e con loro espone a cinque mostre collettive, dal 1876 al 1882. Soprattutto negli anni Ottanta dell’Ottocento ne assimila appieno la tecnica, esaltando nei dipinti un’altra sua passione: la vela. Accanto all’attività di pittore è sempre impegnato a promuovere il lavoro degli amici, allestendo loro mostre e acquistando un gran numero di opere, donate infine, con un celebre lascito, allo Stato francese. Caillebotte muore il 21 febbraio 1894 a Gennevilliers (Francia).

560 anni fa Enea Silvio Piccolomini diventa Papa con il nome di Pio II

Il 19 agosto 1458 a Roma Enea Silvio Piccolomini è eletto papa: prende il nome di Pio II. Piccolomini nasce il 18 ottobre 1405 a Corsignano (oggi Pienza, Siena), noto umanista, scrittore, mecenate e collezionista di opere d’arte, di nobile famiglia senese, prende gli ordini nel 1446 e nel 1456 diventa cardinale. La sua preoccupazione principale è l’organizzazione di una crociata contro i turchi che, presa Costantinopoli nel 1453, minacciano nuove conquiste in Europa. Non è però in grado di trovare sostegni fino al 1464, a causa di dissidi di natura politica e dottrinale con vari monarchi europei, tra i quali Luigi XI di Francia. Recatosi ad Ancona per partire alla volta dell’Oriente, muore di febbre mentre attende l’arrivo delle navi crociate il 14 agosto 1464. A lui si devono una serie di restauri a Roma ed è noto per aver incaricato Bernardo Rossellino del rinnovamento urbanistico del suo paese natale, che prende il nome di Pienza.

Dieci anni fa si dimette il Presidente Musharraf, per evitare l’impeachment

Il 18 agosto 2008 a Islamabad (Pakistan) il presidente Parvez Musharraf annuncia in un discorso televisivo le sue dimissioni, che vengono subito accettate dal Parlamento pachiastano. Musharraf nasce l’11 agosto 1943 a Daryaganj, città satellite di Delhi (India), si trasferisce in Pakistan alla nascita della nazione, militare di carriera prende il potere il 12 ottobre 1999 in seguito a un colpo di stato che depone il primo ministro in carica Nawaz Sharif e assume il titolo di Presidente del Pakistan il 20 giugno 2001, per essere poi rieletto il 6 ottobre 2007. Il 3 dicembre 2007, dopo la convalida della sua elezione a Presidente da parte della Corte Suprema, lascia la carica di capo di stato maggiore dell’esercito.

Dieci anni fa, Olimpiadi: la Isinbayeva vince l’oro nell’asta con il record mondiale

Il 18 agosto 2009 alle Olimpiadi di Pechino (Cina) l’astista russa Yelena Insinbayeva domina la gara, aspetta che tutte le altre finali siano finite e quindi salta stabilendo il nuovo primato mondiale con 5,05: dal 25 luglio 2004 è il suo dodicesimo record mondiale e il suo secondo oro olimpico dopo quello del 2004 ad Atene (Grecia).

Dieci anni fa, Editoria: esce il primo numero di “Scacchi-Lo sport della mente”

Il 18 agosto 2008 esce in edicola il primo numero di “Scacchi-Lo sport della mente”, al prezzo di 4,99 euro più la Gazzetta dello Sport. Il corso prevede 28 uscite settimanali ed ogni numero contiene due pezzi in marmo degli scacchi. Il numero 2 sarà disponibile dal 25 agosto al prezzo di 9,99 euro.

30 anni fa muore il coreografo Frederick Ashton, direttore del “Royal Ballet”

Il 18 agosto 1988 muore a Eye (Sussex, Inghilterra) il coreografo Frederick Ashton, conduce il balletto inglese moderno verso la più vasta fama nel mondo. Frederick William Mallandaine Ashton nasce il 17 settembre 1904 a Guayaquil (Ecuador) e molti dei suoi principali balletti sono richiesti da diverse compagnie internazionali. Collabora con la scenografa Fedorovit (Symphonic Variations, musica di C. Franck, 1946) e con il compositore e direttore d’orchestra Constant Lambert. Tra le sue coreografie sono da ricordare: “Façade” (musica di William Walton, 1931), gioiello di finissimo humour; “Apparitions” (musica di Liszt-Lambert, 1936); “Romeo and Juliet” (musica di Prokof’ev, 1955); “La Valse” (musica di Ravel, 1958); “Ondine” (musica di Henze, 1958). Numerose le coreografie per opere liriche, fra le quali “Morte a Venezia” di Britten (1973).

40 anni fa il principe Vittorio Emanuele di Savoia spara a Dirk Hamer che morirà dopo 4 mesi

Il 18 agosto 1978 sul’isola di Cavallo (Corsica, Francia) Vittorio Emanuele di Savoia, dopo una lite con il miliardario Nicky Pende, spara col fucile. Un proiettile colpisce uno studente tedesco di 19 anni, Dirk Jeerd Hamer, che sta dormendo con gli amici su un’imbarcazione vicina. Dopo il ferimento, Hamer è trasportato in Germania e ricoverato nell’ospedale di Heilderberg (Germanai), ma muore dopo quattro mesi di agonia, il 7 dicembre 1978. Vittorio Emanuele, processato in Francia, è condannato nel 1991 a sei mesi con condizionale per porto abusivo d’arma da fuoco, ma prosciolto dall’incriminazione per omicidio volontario. Non è l’unica volta che Vittorio Emanuele si trova alle prese con la giustizia: negli anni ’70 l’erede di casa Savoia è coinvolto in un indagine della pretura di Venezia per traffico internazionale di armi e risulta iscritto alla loggia massonica della P2 con la tessera numero 1.621. Infine, nel giugno 2006, è arrestato con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e al falso e di sfruttamento della prostituzione.

40 anni fa, Atletica: per la prima volta una donna supera i 7 metri nel salto in lungo

Il 18 agosto 1978 a Kickiniev (URSS) l’atleta lituana Vilma Bardauskiene porta il primato mondiale del salto in lungo a 7,07 metri. E’ la prima volta che una donna supera il limite dei 7 metri. La Bardauskiene nasce il 15 giugno 1953 a Pakruojis (Lituania) e il 28 agosto 1978 migliorerà il record di due centimetri. Il suo primato resisterà fino al 1982.

50 anni fa nasce il cantautore Daniele Silvestri, il suo “Salirò” ha grande successo

Il 18 agosto 1968 nasce a Roma il cantautore Daniele Silvestri, il suo singolo “Salirò” è il più suonato in radio del 2002. Fa il suo debutto discografico nel 1994 con il primo disco omonimo. Nel 1995 vince Sanremo Giovani e partecipa al Festival tra le nuove proposte con “L’uomo col megafono”. Nel 2002 presenta a Sanremo “Salirò” ed ottiene un successo di pubblico strepitoso (anche grazie alla messa in scena di un esilarante balletto con l’attore Fabio Ferri), vincendo quattro premi all’Italian Music Award. Nel 2003, al concerto del Primo Maggio a Roma, suona “Il Mio nemico”, con cui vince il Premio Amnesty. Del 2004 il doppio Cd Live “Livre Transito”. Nel 2007 torna a Sanremo con un nuovo singolo intitolato “La paranza”. Autore di “Il viaggio (pochi grammi di coraggio)”, colonna sonora del film “Immaturi – Il viaggio”, Daniele Silvestri scrive i testi e le musiche di “Capitan Kuk”, da cui viene tratto anche un musical

60 anni fa pubblicato il romanzo “Lolita,” di Vladimir Nabokov

Il 18 agosto 1958 viene pubblicato a New York (New York, Usa) da Putnam’s Sons “Lolita”, romanzo-scandalo dello scrittore russo-americano Vladimir Nabokov. A causa della trama “spinta” il libro è rifiutato da numerose case editrici per lungo tempo. Infine viene pubblicato per la prima volta a Parigi (Francia), dall’Olympia Press (celebre casa editrice erotica) nel 1955. Ma è l’edizione di Putnam’s Sons fa nascere il “caso”. È la storia del rapporto complicato e doloroso stabilitosi tra Humbert-Humbert, europeo emigrato in America, e Lolita, adolescente affascinante e sottilmente corrotta. Il romanzo è portato sullo schermo nel 1962 da Stanley Kubrick, per la sceneggiatura dello stesso Nabokov.