Nuovo assetto della Federazione Russa

Il 31 marzo 1992 la Csi (Comunità degli Stati indipendenti) costituita il 21 dicembre 1991, si dà un nuovo assetto federale, articolato in diverse entità territoriali: repubbliche, province (oblast), territori (kraj) e altre entità minori. Diciotto repubbliche su venti accettano di aderire al Trattato federativo della Russia, voluto dal presidente Boris Eltsin. Solo Tatarstan e Cecenia, due repubbliche a maggioranza islamica, non firmano l’accordo proclamando la propria indipendenza. La nuova federazione, pur nel rispetto dei poteri locali, di fatto riconferma l’egemonia politica e amministrativa di Mosca.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply