Muore il giornalista Gianni Corbi, dirige L’Espresso

Il 31 luglio 2001 muore a Roma  il giornalista Gianni Corbi. Corbi nasce ad Avezzano (L’Aquila) nel 1926 e nell’ottobre 1943 con Agnini e Rainelli è uno dei principali fondatori dell’Arsi, l’associazione degli studenti universitari, di carattere repubblicano e progressista. Partecipa alla lotta partigiana e nel dopoguerra comincia a scrivere  sul Messaggero e poi sull’Espresso, poco dopo la nascita del settimanale. Diventa vicedirettore con la direzione di Scalfari. E quando, nel vortice dello scandalo Sifar, l’inchiesta dell’Espresso e il partito socialista portano Eugenio Scalfari e Lino Jannuzzi in Parlamento, l’editore chiede a Corbi di prendere la direzione del settimanale. E’ direttore dal marzo 1968 all’aprile 1970, la stagione dell’insurrezione giovanile per le strade, di piazza Fontana.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply