Dieci anni fa ritorna a casa il vescovo cattolico arrestato alla fine delle Olimpiadi

Il 18 settembre 2008 a Zhengding (Cina) viene riportato a casa sua il vescovo cattolico “sotterraneo” mons. Giulio Jia Zhiguo, arrestato dopo la celebrazione della S. Messa il 24 agosto 2008, poche ore prima della chiusura delle Olimpiadi. Mons. Jia Zhiguo resta però agli arresti domiciliari, vigilato 24 ore su 24 da guardie per evitargli contatti con i suoi sacerdoti e i suoi fedeli.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply