Dieci anni fa muore lo scrittore, viaggiatore e giornalista italiano Giorgio Bettinelli

Il 16 settembre 2008 per un improvviso malore muore a Jinghong (Cina), sulle rive del Mekong dove vive da quattro anni con sua moglie Yapei, lo scrittore, viaggiatore e giornalista italiano Giorgio Bettinelli. Giorgio Bettinelli nasce il 15 maggio 1955 a Crema (Cremona), si laurea in lettere a Roma e lavora in teatro come attore e musicista. Ma la sua vera passione è viaggiare: a 14 anni fa il primo viaggio “in solitario” da Milano a Copenhage (Danimarca) in autostop e a 17 e anni visita Bombay  (India) dopo aver attraversato l’Europa Orientale, l’Iran, il Pakistan e l’Afghanistan con treni e autobus. Alla fine degli anni 90 va da Roma a Saigon (Vietnam), 24.000 chilometri, con una Vespa 125. Seguono due viaggi, senza soluzione di continuità, dall’Alaska alla Terra del Fuoco (tra il ’94 e il ’95) e da Melbourne a Città del Capo, 52.000 chilometri tra il ’95 e il ’96. Bettinelli scrive reportage anche fotografici dei suoi viaggi per numerose riviste e pubblica anche diversi libri tra cui, nel 1997, “In Vespa, da Roma a Saigon” di cui vengono fatte complessivamente 10 edizioni.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply