Dieci anni fa muore la scrittrice Grace Paley, suo “L’importanza di non capire tutto”

Il 22 agosto 2007 muore a Thetford (Vermont, Usa) la scrittrice Grace Paley: si definisce «una pacifista aggressiva» e fa emergere il suo impegno politico dalle vivide descrizioni delle etnie che popolano la New York dei suoi racconti. Grace Goodside, questo il suo vero nome, nasce l’11 dicembre 1922 a New York (New York, Usa) e si dedica esclusivamente alla composizione di storie brevi, elaborando uno stile rapido e allusivo di grande intensità, ricco di ritmi e inflessioni jiddish. “I piccoli contrattempi dell’uomo” (1959) e “Enormi cambiamenti all’ultimo momento” (1975) delineano una poetica dell’incertezza e della marginalità. La sua autobiografia, costituita da una serie di articoli riuniti, si intitola “L’importanza di non capire tutto”.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply