Dieci anni fa la bandiera russa sul fondo del Polo Nord

Il 2 agosto 2007 i mini-sottomarini russi ‘Mir-1’ e ‘Mir-2’ toccano il fondale marino in esatta corrispondenza dell’artico settentrionale. L’equipaggio giunto a bordo della nave-laboratorio ‘Akademik Fyodorov’ , a cui fa strada un rompighiaccio a propulsione nucleare, posano sul fondale una capsula ermetica contenente una bandiera russa in titanio dell’altezza di un metro. Dell’equipaggio di sei persone fa parte anche un turista dell’estremo, il milionario svedese Frederik Polten, che paga tre milioni di dollari per poter partecipare.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply