Archive for the ‘giustizia’ Category

30 anni fa muore Giuseppe Branca, presidente della Corte costituzionale

Il 14 agosto 1987 muore a Pesaro Giuseppe Branca, presidente della Corte costituzionale. Branca nasce il 21 marzo 1907 a La Maddalena (Olbia Tempio), professore universitario di diritto romano e civile, è giudice della Corte Costituzionale dal 2 luglio 1959, giura il 9 luglio 1959. Presidente della Corte Costituzionale il 10 maggio 1969 abbandona la […]

20 anni fa, Fosse Ardeatine: confermate le condanne per Priebke e Hass

Il 22 luglio 1997 a Roma il Tribunale militare condanna a 15 anni di reclusione, dei quali 10 condonati, il capitano Erich Priebke, e a 10 anni il capitano Karl Hass, accusati di concorso nell’eccidio delle Fosse Ardeatine. Priebke resta in carcere, mentre Hass è ricoverato in clinica. Nel 1998 entrambi saranno condannati all’ergastolo. Per […]

20 anni fa Dusan Tadic condannato per crimini di guerra: è la prima volta dopo Norimberga

Il 14 luglio 1997 il Tribunale internazionale per i crimini di guerra nella ex Jugoslavia condanna a L’Aja (Olanda) il serbo- bosniaco Dusan Tadic a 20 anni di reclusione. E’ la prima volta dai tempi di Norimberga (Germania) che si istruisce un processo per crimini di guerra e contro l’umanità. Arrestato a Karlsruhe (Germania) nel […]

20 anni fa approvata in Italia l’istituzione del giudice unico di primo grado

L’8 luglio 1997 a Roma il Parlamento approva in via definitiva la delega al governo per l’istituzione del giudice unico di primo grado. Il provvedimento rivoluziona l’amministrazione della giustizia, sia civile che penale. E’ prevista infatti la soppressione delle preture, che saranno assorbite dai tribunali, i quali giudicheranno con tre giudici solo le cause di […]

Dieci anni fa, Omicidio Roveraro: condannati Toscani e Baldi

Il 6 luglio 2007 a Milano Emilio Toscani e Marco Baldi, ritenuti responsabili del sequestro del finanziere milanese Gianmario Roveraro, rapito nel luglio 2006 e trovato morto nelle campagne di Parma, sono condannati rispettivamente all’ergastolo e a 30 anni di reclusione dal gup di Milano Giulia Turri. Per quanto riguarda Filippo Botteri, esecutore materiale del […]

30 anni fa Klaus Barbie, il boia di Lione, condannato all’ergastolo

Il 4 luglio 1987la Corte del Tribunale di Lione (Francia) condanna Klaus Barbie all’ergastolo per crimini contro l’umanità. Barbie nasce il 25 ottobre 1913 a Bad Godesberg (Germania) e nel 1933 aderisce alla Gioventù hitleriana (Hitlerjugend), la sezione giovanile del Partito nazionalsocialista poi nel 1937 entra nella gerarchia politica del partito. Dal 1940 con la […]

Dieci anni fa, Strage dei curdi: condanna a morte per Alì il Chimico

Il 24 giugno 2007 l’Alta corte irachena a Baghdad (Iraq) riconosce colpevole di genocidio, crimini di guerra e contro l’umanità Alì Hassan Al-Majid, meglio noto come Alì il Chimico, per il ruolo da lui avuto nella brutale “campagna Anfal”, il massacro di curdi compiuto con armi chimiche nel 1988. La sentenza contro Al-Majid, cugino del […]

20 anni fa, Mafia: annullata la condanna per Giacomo Mancini

Il 24 giugno 1997 la Corte di appello di Reggio Calabria annulla la condanna per Giacomo Mancini, accusato di concorso esterno in associazione a delinquere di stampo mafioso. L’annullamento della sentenza di colpevolezza, emessa dal tribunale di Palmi nel 1996, è motivata da “incompetenza territoriale”. Si dispone perciò la celebrazione di un nuovo processo, a […]

20 anni fa muore Michele Coiro, tra i fondatori di Magistratura democratica

Il 23 giugno 1997 muore a Roma per un ictus Michele Coiro, uno dei più noti magistrati italiani, tra i fondatori di Magistratura democratica, la corrente di sinistra dell’Associazione nazionale magistrati. Coiro nasce il 19 settembre 1925 a Pignola (Potenza) e entra in magistratura nel 1950, compie la sua carriera negli uffici giudiziari romani, fino […]

10 anni fa, Uno bianca: lo Stato condannato a risarcire i parenti delle vittime

Il 31 maggio 1997 nell’ambito del processo contro i criminali della “Uno bianca”, la Corte d’Assise di Bologna condanna il Ministero dell’Interno al risarcimento dei danni nei confronti delle parti civili. La motivazione risiede nel fatto che dei cinque componenti della banda, quattro sono agenti di Polizia. 19 miliardi di lire è la cifra che […]