90 anni fa si apre il processo per la fuga di Turati

Il 9 settembre 1927 si apre a Savona il processo nel quale Ferruccio Parri, Carlo Rosselli e Alessandro Pertini (che nel 1978 sarà eletto presidente della Repubblica Italiana) sono chiamati a rispondere della fuga del leader socialista Filippo Turati. Il processo acquista subito la fisionomia di accusa alla dittatura. Infatti Rosselli e Parri attaccano frontalmente il regime giustificando l’organizzazione dell’espatrio di Turati come un gesto necessario di fronte all’ondata di violenze e persecuzioni dei fascisti nei confronti dei rappresentanti dell’opposizione. Il 13 settembre 1927 è pronunciata la sentenza: Carlo Rosselli e Ferruccio Parri sono condannati a 10 mesi di reclusione per contravvenzione alle leggi di pubblica sicurezza. Alessandro Pertini e Filippo Turati sono condannati in contumacia.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply