60 anni fa, Referendum: passa la nuova costituzione di de Gaulle

Il 28 settembre 1958 il corpo elettorale dell’intera Unione francese approva la nuova Costituzione, voluta da Charles de Gaulle. Il referendum vede sorprendentemente l’85,1% di voti favorevoli contro il 14,9% di voti contrari. Il nuovo assetto istituzionale è caratterizzato dalla leadership presidenziale nella politica del paese; il ruolo concesso al presidente in stato di emergenza e il potenziale uso strumentale dei referendum riflettono la ferma convinzione di de Gaulle che uno stato forte richieda un leader con la capacità di imporre le sue decisioni: il suo scopo è quello di ridurre il ruolo del “sistema dei partiti” avocando a sé la rappresentanza del popolo francese.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply