60 anni fa nasce l’attore Silvio Orlando, vince il David di Donatello

Il 30 giugno 1957 nasce a Napoli l’attore Silvio Orlando. Ritenuto uno degli attori più significativi dell’ultima generazione, lavora con i maggiori rappresentanti del cinema d’autore italiano degli anni Novanta: Nanni Moretti ( “Aprile”, 1988 – per cui vince il David di Donatello nel 1998 come miglior attore non protagonista -, “Palombella rossa”, 1989, “La stanza del figlio”, 2001), Daniele Luchetti ( “Il portaborse”, 1991; “Arriva la bufera”, 1993; “La scuola”, 1994), Carlo Mazzacurati (“Un’altra vita”, 1992), Gabriele Salvatores ( “Sud”, 1993 e “Nirvana”, 1997), Wilma Labate ( “La mia generazione”, 1996), Paolo Virzì ( “Ferie d’Agosto”, 1996), Riccardo Milani ( “Auguri Professore”, 1997), Antonio Capuano ( “Polvere di Napoli”, 1998), Giuseppe Piccioni ( “Fuori dal mondo”, 1999 e “Luce dei miei occhi”, 2000). Al 1998 risale il suo debutto nella regia teatrale con due farse di Peppino De Filippo, “Don Rafelo ‘o trumbone” e “Cupido scherza e spazza”, dove ha rivestito anche i panni del protagonista. Sempre in campo teatrale, nel 1999 ha interpretato il ruolo di Calibano ne “La tempesta” di William Shakespeare. Nel 2006 interpreta “Il caimano”, di Nanni Moretti.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply