60 anni fa Enciclica di Papa Pio XII su cinema, radio e televisione

L’8 settembre 1957 Papa Pio XII rende pubblica la sua 38esima lettera enciclica “Miranda Prorsus” (La meravigliosa invenzione), la seconda enciclica in cui la Chiesa si esprime su cinema, radio e televisione dopo “Vigilanti cura” promulgata da Papa Pio XI il 29 giugno 1936. “Miranda Prorsus” illustra le ragioni dell’interesse della chiesa per i moderni mezzi di comunicazione. La prefazione presenta e spiega gli eventi che hanno portato a questa enciclica. Dopo aver esposto le caratteristiche specifiche della cinematografia, della radio e della televisione, il pontefice pone l’accento sulle responsabilità dei registi e degli attori, ma anche delle società di produzione e infine dei distributori, dei quali illustra le particolari funzioni. D’altra parte il pontefice incoraggia i consumatori a non ricevere acriticamente i messaggi provenienti dai mass media. Pio XII vede un altro modo di utilizzare i mezzi di comunicazione di massa nella diffusione di programmi radiofonici e televisivi cattolici, e riconosce l’uso dei mass media per diffondere il messaggio cristiano.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply