50 anni fa muore l’attrice Jayne Mansfield, icona sessuale degli anni ’60

Il 29 giugno 1967 muore in un incidente stradale a Sidell (Louisiana, Usa) l’attrice Jayne Mansfield, celebre maggiorata dalla capigliatura biondo platino. Vera Jane Palmer, questo il suo vero nome, nasce il 19 aprile 1933 a Bryn Mawr (Pennsylvania, Usa) , nel 1955 si esibisce a Broadway (New York, Usa) nella commedia di George Axelrod “Will Success Spoil Rock Hunter?” – per la sua interpretazione nel ruolo di Rita Marlowe riceve il Theatre World Award nel 1956 – e nel 1957 è nuovamente Rita Marlowe nella versione cinematografica della  commedia “La bionda esplosiva”.Tra i suoi film, “Gangster cerca moglie” (The Girl Can’t Help It, 1956), dove la Mansfield appare nelle vesti di una cantante di rock and roll. Il 3 maggio 1956 firma un contratto con la 20th Century Fox. Il suo primo ruolo drammatico è nel film “Fermata per 12 ore” (1957), con il quale prova ad abbandonare l’immagine di oca bionda su cui la pubblicità punta e di affermarsi come attrice seria. Il film, adattamento dell’omonimo romanzo di John Steinbeck, ottiene un discreto successo al botteghino e nel cast figurano anche Dan Dailey e Joan Collins.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply