30 anni fa muore Chet Baker, tra gli esponenti più significativi del “cool'” jazz

Il 13 maggio 1988 muore a Amsterdam (Olanda) il trombettista jazz Chet Baker precipitando dalla finestra di un albergo mentre è in lavorazione un film sulla sua vita (Let’s Get Lost, 1989). Chesney Henry “Chet” Baker, Jr. nasce il 23 dicembre 1929 a Yale (Oklahoma, Usa) e raggiunge la fama internazionale nel periodo in cui fa parte del quartetto ‘pianoless’ (senza pianoforte), del sassofonista Gerry Mulligan. Esponente di punta del jazz californiano, Baker forma un suo gruppo nel 1953. Dopo anni tormentati, segnati dall’alcol e dalla droga, torna sulle scene negli anni Settanta e Ottanta, partecipando alla realizzazione di dischi pop (come Shipbuilding di Elvis Costello) e a importanti festival di jazz.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply