250 anni fa muore lo storico dell’arte e archeologo Johann Joachim Winckelmann

L’8 giugno 1768 muore a Trieste assassinato per rapina Johann Joachim, storico dell’arte e archeologo, considerato il fondatore dell’archeologia scientifica e il precursore dell’estetica di Gotthold Lessing, Friedrich Schiller e Johann Wolfgang Goethe e del neoclassicismo del primo Ottocento. Winckelmann nasce il 9 dicembre 1717 a Stendal (Germania), fra il 1757 e il 1768 è bibliotecario del segretario cardinalizio Archinto e del cardinale Albani, nonché sovrintendente alle antichità e funzionario della Biblioteca Vaticana.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply