220 anni fa nasce il fisico e matematico Franz Neumann, elabora la legge omonima

L’11 settembre 1798 nasce a Joachimstahl (Germania) il fisico e matematico Franz Ernst Neumann che inizia con studi sulla cristallografia e diventa professore di mineralogia e fisica all’Università di Königsberg (Germania). Nel 1831, da uno studio sul calore specifico dei composti, elabora la legge di Neumann, che spiega come il calore molecolare di un composto sia uguale alla somma del calore atomico dei suoi costituenti. Sviluppando studi di ottica Neumann riesce a dedurre leggi di doppia rifrazione molto simili a quelle di Augustin-Jean Fresnel. Fornisce anche importanti contributi alle teorie matematiche sull’elettrodinamica e, nelle pubblicazioni del 1845 e 1847, stabilisce matematicamente le leggi sull’induzione di correnti elettriche. Neumann muore il 25 maggio 1895 a Königsberg (attuale Kaliningrad, dal 1945 enclave russa).

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply