210 anni fa nasce Edgard Allan Poe, padre del thriller poliziesco

Il 19 gennaio 1809 nasce a Boston (Massachusetts) Edgar Poe scrittore e poeta considerato tra le figure più importanti della letteratura americana, inventore del racconto poliziesco (detective story) e del giallo psicologico (psychological thriller). Rimasto orfano a 2 anni viene adottato dal ricco mercante John Allan, di cui antepone il cognome al proprio diventando Edgar Allan Poe. Educato in Inghilterra, rivela subito una memoria prodigiosa e una passione per le rime. Torna a 11 anni negli Usa ma ha problemi disciplinari sia all’Accademia di Richmond (Virginia), sia a West Point (New York), dove si fa deliberatamente espellere per infrazioni disciplinari. Intanto comincia a scrivere rime e poesie poi, nel 1935, escono i primi racconti. Tra il 1837 e il 1838 scrive “Storia di Arthur Gordon Pym”, uno dei suoi libri più famosi e tra i più rappresentativi della sua narrativa del terrore. “I delitti della rue Morgue”, è invece considerato il racconto capostipite del genere poliziesco. In esso compare per la prima volta il personaggio del detective criminologo Auguste Dupin, antesignano di quegli investigatori “deduttivi” che avranno in Sherlock Holmes il più celebre rappresentante. Edgar Allan Poe raggiunge la celebrità con “Lo scarabeo d’oro” (1843) e “Il corvo e altre poesie” (1845). Dopo la morte della moglie per tubercolosi nel 1847 Poe cade in uno stato di prostrazione e di disperazione che lo porta alla morte. Il 3 ottobre 1849 viene trovato in stato di incoscienza eil 7 ottobre 1849 muore per delirium tremens all’Ospedale di Baltimora (Maryland).

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply