200 anni fa muore l’orafo Paul Revere, leggendario patriota della guerra d’indipendenza

Il 10 maggio 1818 muore a Boston (Massachusetts) l’orafo Paul Revere, assurge a figura leggendaria per la cavalcata compiuta la notte del 18 aprile 1775 da Charlestown a Lexington per avvertire i “patrioti” che le truppe inglesi si stanno avvicinando. Revere nasce l’1 gennaio 1735 a Boston e partecipa con ardore alla causa dell’indipendenza americana, aderendo all’associazione “Sons of Liberty” (Figli della libertà) che il 16 dicembre 1773, nell’impresa del Boston Tea Party, accende la miccia della rivolta. Argentiere e incisore, le sue opere d’argenteria si trovano a Boston (Museum of Fine Arts), a Cleveland (Museum of Art) e a New York (Metropolitan Museum).

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply