20 anni fa Umberto Bossi si scaglia contro la Chiesa e il “papa polacco”

Il 16 agosto 1997 a Ponte di Legno (Brescia) il leader della Lega nord Umberto Bossi accusa la Chiesa cattolica di essere “l’altra bretella del partito – Stato insieme alla bretella dei sindacati”. E prosegue affermando che Giovanni Paolo II “ha portato la Chiesa ad interessarsi molto di più del potere temporale invece che del potere spirituale”. Nel comizio senza precedenti Bossi, che indossa il cardigan sopra la canottiera, si scaglia contro il “papa polacco”, accusato di trascurare le coscienze e occuparsi del potere temporale.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply