20 anni fa muore Paolo Rosi, voce leggendaria dello sport

Il 30 aprile 1997 muore a Roma il telecronista sportivo Paolo Rosi, una tra le voci più popolari dello sport in Tv. Rosi nasce il 20 aprile 1924 a Roma, da giocatore centro-ala del Rugby Roma con cui vince due scudetti consecutivi nel 1948 e nel 1949 poi come capitano della Nazionale italiana disputa 12 incontri tra il 1948 e il 1954. Entrato in Rai nel 1953 e diventa la voce inconfondibile di 3 sport: rugby, atletica leggera e pugilato seguendo anche 9 Olimpiadi. Alcune delle sue espressioni rimangono uniche e memorabili, come quando definisce un pugile “l’ape che ronza” o commenta la fase calda di una partita di rugby con la frase: “E’ il momento in cui ogni cosa che spunta dall’erba va falciata”. Lo Stadio dell’Acqua Acetosa a Roma è intitolato alla sua memoria.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply