20 anni fa l’Europa pone le condizioni per l’ingresso della Turchia nell’Unione

Il 29 aprile 1997 a Bruxelles (Belgio) l’Unione europea ribadisce, durante il Consiglio di Associazione CEE-Turchia, l’ammissibilità della Turchia a diventare membro dell’Unione. La Comunità precisa inoltre che “la candidatura della Turchia sarà valutata secondo gli stessi criteri obiettivi applicati agli altri paesi candidati”. Si aggiunge, tuttavia, che “il rafforzamento delle relazioni dipende dal miglioramento dei rapporti con uno degli Stati membri dell’Unione, grazie alla composizione delle loro controversie in conformità del diritto internazionale, dall’instaurazione in Turchia di un programma specifico volto ad adeguare la situazione di questo paese in materia di rispetto dei diritti dell’uomo alle norme accettate a livello internazionale e dalla lotta al terrorismo nel rispetto dei diritti dell’uomo e dello Stato di diritto”.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply