20 anni fa, Lavoro: la Francia adotta le 35 ore

Il 13 giugno 1998 a Parigi (Francia) viene approvata la cosiddetta “legge Aubry”, la quale disciplina l’introduzione in Francia, a partire dal 1° gennaio 2000, di un orario settimanale legale di lavoro di 35 ore. Questo provvedimento segna una tappa fondamentale nel processo di riduzione dell’orario di lavoro a livello europeo. Essa, infatti, non conferisce solo nuovi stimoli al dibattito riguardante la riduzione della settimana lavorativa come strategia per aumentare l’occupazione e per combattere la disoccupazione, ma ha un notevole peso nel rilanciare anche in Italia l’ipotesi di un’analoga misura normativa.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply