20 anni fa la denuncia di Zeman dà il via allo scandalo doping nel mondo del calcio

Il 9 agosto 1998 a Torino il procuratore aggiunto Raffaele Guariniello apre un’inchiesta in seguito alle dichiarazioni di Zdenek Zeman. L’allenatore della Roma, nel corso di un’intervista, aveva detto: “Il calcio deve uscire dalle farmacie”. Il 14 agosto Alessandro Del Piero apre la lunghissima serie di calciatori interrogati da Guariniello. Il 22 agosto toccherà a Ronaldo. Sentiti anche medici sportivi, allenatori, dirigenti: il primo testimone è il presidente del Coni Mario Pescante. Il 29 agosto la Juventus è formalmente coinvolta nell’ inchiesta: sono sequestrate le cartelle cliniche dei giocatori bianconeri. Guariniello scopre gravissime carenze nel sistema dei controlli antidoping. Il 29 maggio 2000, ricevuta dai propri consulenti la perizia sull’uso dei farmaci alla Juventus, la procura chiuderà l’inchiesta: sono indagati l’amministratore delegato Giraudo e il medico Riccardo Agricola. Condannati in primo grado, il 14 dicembre 2005 il medico della Juventus Riccardo Agricola e l’amministratore delegato Antonio Giraudo saranno assolti dall’accusa di frode sportiva al processo d’appello.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply