190 anni fa nasce lo scrittore Lev Tolstoj: suoi Anna Karenina e Guerra e Pace

Il 9 settembre 1828 nasce a Jàsnaja Poljana (Russia) lo scrittore, filosofo, educatore e attivista sociale Lev Nikolàevič Tolstòj. Celebre in Russia per i racconti giovanili sulla realtà della guerra, Tolstoj ottiene un successo mondiale per i romanzi “Guerra e pace” e “Anna Karenina”, cui seguirono altre opere narrative sempre più rivolte all’introspezione dei personaggi e alla riflessione morale. Tolstòj partecipa alla guerra di Crimea ( 4 ottobre 1853 – 1 febbraio 1856) , rovinosa per l’esercito imperiale russo, ma raccoglie materiale per una serie di racconti: il ciclo dei tre “Racconti di Sebastopoli” (1855) poi “Il taglio del bosco (1855), “La tempesta di neve” (1856) e “I due ussari” (1856). Nel 1863 esce “I cosacchi”. Lo scrittore, col maturare della “conversione” e lo svilupparsi delle proprie riflessioni religiose, abbraccia ideali radicalmente pacifisti, nella convinzione che solo l’amore e il perdono, come insegnato dal Discorso della Montagna, possano unire le genti e dar loro la felicità; queste idee vengono da lui espresse nella “Lettera allo zar “(1881) e nella “Lettera a Enghelgardt” (1882-1883), e sviluppate ampiamente nei saggi “La mia fede” (1884) e “Il regno di Dio è in voi” (1893), culmine della conversione morale di Tolstoj e fra gli antesignani della filosofia non-violenta contemporanea. Tolstòj muore di polmonite il 20 novembre 1910 a Astàpovo (Russia).

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply