150 anni fa nasce Irving Fisher, tra i maggiori economisti monetari americani

Il 27 febbraio 1867 nasce a Saugerties (New York, Usa) Irving Fisher, uno dei maggiori economisti monetaristi americani dei primi del ‘900. Fisher elimina sostanzialmente il concetto di utilità dalla teoria della domanda abbozzando una teoria della logica delle scelte, elabora un’analisi dell’interesse basata sull’“impazienza”, tenta di determinare i fattori che regolano il potere d’acquisto della moneta completando e formalizzando la teoria quantitativa. Difende la stabilità monetaria proponendo il “dollaro compensato”, cioè una moneta con potere d’acquisto costante. Nella statistica è noto per importanti studi sulle caratteristiche dei numeri indici. Fisher muore il 29 aprile 1947 a New York.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply