130 anni fa firmata abolizione della schiavitù

Il 13 maggio 1888 a Rio de Janeiro (Brasile) la principessa Isabella, reggente al posto del padre l’imperatore Pedro II, per l’ ormai insostenibile pressione del movimento anti-schiavista, firma l’abolizione della schiavitù con la famosa “Lei Áurea”. Il Brasile è così l’ultimo paese ad abolire la schiavitù dopo la Francia (1833), la Gran Bretagna (1848), gli Stati Uniti (1865) e Cuba (1886).

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply