110 anni fa nasce Amedeo Guillet, l’uomo più decorato d’Italia

Il 7 febbraio 1909 nasce a Piacenza Amedeo Guillet barone di Albigny, il militare più decorato d’Italia conosciuto anche come il “Lawrence d’Arabia italiano”. Ottimo cavallerizzo, il tenente Guillet avrebbe dovuto partecipare alle Olimpiadi di Berlino ma la campagna d’Abissinia lo spinge a partire per l’Africa. Nel 1937 va in Spagna per la guerra civile poi, alla scoppio della Seconda gueerra mondiale torna in Africa, dove diventa “il Comandate diavolo”, ma noto anche con lo pseudonimo di Ahmed Abdallah Al Redai, con azioni di guerriglia contro gli inglesi, che pongono sul suo capo una taglia di 1.000 sterline, per poi passare nello Yemen. Dopo la guerra si laurea in scienze politiche ed entra in diplomazia diventando, nel 1967 Ambasciatore in Marocco e, nel 1971, in India. Guillet è decorato con 5 medaglie d’argento al valor militare e 1 di bronzo e con 5 croci di guerra oltre ad altri riconoscimenti italiani e stranieri per un totale di una quarantina. Guillet muore il 16 giugno 2010 a Roma.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply